Chi vuole fare un giro turistico in Sicilia non ha che l’imbarazzo della scelta, a partire da città incantevoli come Palermo, Catania, Caltanissetta, la Ragusa barocca, a quelle più piccole ma degne di nota come Modica, Noto, Siracusa, Agrigento col famoso Parco Archeologico della Valle dei Templi.

Se il vostro arrivo è previsto a Catania, questa città è la meta ideale da dove iniziare il viaggio.

Il porto di TrapaniIl tour può essere così organizzato: prima tappa Catania, da dove proseguire sostando a Taormina, ricca di bellissime spiagge; poi il Monte Etna e Nebrodi, per proseguire con la città di Siracusa, Ragusa, Agrigento e Palermo, da dove ci si può spingere verso Erice, Segesta, Monreale, Cefalù, le Isole Eolie.

Taormina, detta la “Perla del Mediterraneo”, un borgo alle pendici di una collina, sorge a 206mt di altezza sul livello del mare, è famosa per il teatro greco-romano ed il suo mix di arte greca, romana e araba. Da Taormina potete visitare Castelmola e le Gole dell’Alcantara.

Il Monte Etna è il vulcano attivo più grande d’Europa, una meta ambita dal turismo internazionale che si può visitare in un tour fino ai crateri sommitali. A nord dell’Etna si possono visitare i monti Nebrodi altra grande attrattiva da non perdere.

veduta dello StromboliSiracusa, amata dai grandi personaggi storici come il matematico Archimede, il filosofo Platone, il religioso San Paolo, è stata una delle città più influenti della Grecia antica e la della Sicilia greco romana. A Siracusa si trova un bellissimo parco archeologico e l’antica Ortigia. Degno di nota è il teatro greco che ancora oggi ospita le tragedie greche. Da Siracusa si possono raggiungere Ragusa, Noto, Ispica, Modica, famosa per il cioccolato.

Agrigento è un’altra città da inserire nel proprio itinerario, conosciuta per la sua Valle dei Templi, una delle aree archeologiche più belle in assoluto. I manufatti greci e splendidi alberi di ulivo. Da non perdere il Tempio della Concordia, il più grande sull’isola.

Tocca al capoluogo della Sicilia, Palermo, la città più grande dallo spiccato fascino arabo. I monumenti da non perdere sono: il Palazzo Normanno con la sua cappella Palatina Bizzantina, castelli, monasteri, e la cattedrale con il suo museo.

Il Duomo a EriceAd Erice, altra città da visitare, costruita su una montagna. affascinante per le sue contaminazioni Fenicie, Normanne e Romane, si trova il Centro studi internazionali intitolato a Ettore Majorana, voluto dal fisico trapanese Antonino Zichichi, dove gli studiosi più affermati al mondo si incontrano per la trattazione scientifica di temi legati alla scienza.

Monreale è un’altra cittadina da non perdere, da visitare anche in un solo giorno, partendo da Palermo. Il monumento da visitare a Monreale è il Duomo, famoso per l’architettura che fonde stili diversi dal Nord Europa all’arte Araba.

Le isole EolieE arriviamo a Cefalù, di stampo medievale, famosa per la cattedrale Normanna. Da non perdere anche l’antico tempio siculo costruito sulla roccia rivolto verso la città.

Le Isole Eolie, a nord di Milazzo, rappresentano l’ultima tappa del nostro tour fra le mete da non perdere. Le spiagge sono particolarmente belle e la cucina – a base di frutti di mare e di pesce – da non perdere per nulla al mondo! L’arcipelago delle Isole Eolie conta 7 isole: Alicudi, Filicudi, Lipari, Vulcano, Stromboli, Salina e Panarea.