Scopriamo i dintorni di Palermo con l’auto a noleggio

Palermo è una delle più belle città d’Italia, con la sua storia di dominazioni che hanno lasciato una traccia magnifica sulla sua architettura.

Ma anche i dintorni di Palermo sono tutti da scoprire. Una volta atterrati, è possibile ritirare l’auto a noleggio in aeroporto di Palermo, prenotandola in anticipo online.

Mondello e Monreale: le meraviglie da scoprire

scopriamo palermo e dintorniL’adiacente Mondello affascina con le sue spiagge e il suo spettacolare mare. Vi si arriva percorrendo i lunghi viali borbonici di Diana e di Ercole all’interno del lussureggiante “Parco della Favorita”.

Ed ecco dunque Mondello, alle falde del Monte Pellegrino, parte di una riserva naturale, habitat di una ricca flora e fauna e in cima al quale si staglia il santuario dedicato a Santa Rosalia: si tratta di una frazione di Palermo dove alle spiagge si affiancano case in stile liberty tra le quali la spettrale “Villa Caboto” e il castello normanno “Zisa” del 1100, nel quale sono in mostra reperti dell’età araba.

A circa 8 km dal capoluogo siciliano c’è Monreale, celebre per la splendida Cattedrale normanna altrimenti nota come “Chiesa di Maria del Fiore”: fu il re Guglielmo Il Buono a volerne la costruzione in onore della Vergine che gli apparve in sogno.

Se esternamente si presenta sobria con un settecentesco porticato sovrastato da una loggia tra due torri ai lati, è l’interno a strabiliare.

Le pareti, il soffitto e i capitelli delle diciotto colonne di granito sono ricoperti di mosaici, realizzati da artisti arabi, bizantini e veneziani, basati sul Vecchio e sul Nuovo Testamento, tra i quali spicca il meraviglioso “Cristo Pantocratore” che sovrasta l’altare, nei pressi del quale vi sono due sarcofagi, quello in marmo di Guglielmo II Il Buono e quello in porfido nero di Guglielmo I.

Imperdibile è poi il meraviglioso Chiostro, circondato da ben 228 colonnine abbellite da decorazioni moresche.

Cefalù e Bagheria, autentiche perle palermitane

i dintorni di palermoUn’altra località vicino Palermo nota per il mare cristallino è Cefalù, che pare sia stata fondata addirittura prima della nascita di Gesù Cristo.

Il centro storico, circondato da mura risalenti al V a.C. sulle quali si apre sul mare la “Porta Marina”, ruota attorno al Duomo, dichiarato Patrimonio dell’UNESCO, di cui colpisce il portale in marmo tra due torrioni gemelli.

Anche qui c’è il “Cristo Pantocratore” in mosaico che decora il transetto, oltre a numerose statue di marmo tra le quali quella della Vergine col Bambino.

Nel cuore della vecchia Cefalù, in fondo ad una ricurva scalinata in pietra lavica, si trova il suggestivo lavatoio medioevale: vi sono tante piccole vasche colme di acqua sgorgante da tante teste leonine.
Chi ama l’arte non può non visitare il “Museo Comunale Mandralisca”, dove sono esposti mosaici, monete, bronzi e soprattutto dipinti quali il “Ritratto d’ignoto” del pittore Antonello Messina.

Tra il Golfo di Termini Imerese e quello di Palermo sorge infine Bagheria, culla del pittore Renato Guttuso.

Un luogo magico che ha ispirato la cinematografia più o meno recente: basti pensare a “Nuovo cinema paradiso” e “Baaria”.

Questo è il luogo in cui nel ‘700 i nobili di Palermo solevano trascorrere le proprie vacanze, in ville barocche: tra queste spicca la sinistra “Villa Palagonia”, dove se all’esterno a dominare sono sculture in tufo di mostri ed esseri deformi, all’interno fa bella mostra di sè la meravigliosa sala degli specchi.

Altrettanto interessanti sono la medioevale “Villa Butera” con tanto di torri merlate e “Villa Cattolica” risalente al 1736 e sede della galleria d’arte dove sono esposti i quadri di Guttuso.